all is ok

DOPPIO SUCCESSO PER I DOGI U18 CONTRO RADLEY COLLEGE

Sul sintetico della Ghirada di Treviso ottimi riscontri da entrambe e Selezioni scese in campo

RADLEY 8

Così come in occasione delle due partite disputate nel tardo agosto dell’anno scorso, le selezioni del Radley College tornano a casa dal tour del Veneto con una doppia sconfitta.

Nei due test giocati sul terreno in sintetico della Ghirada di Treviso, i Dogi Under 18 mettono a segno un eloquente 22 a 0 seguito dal 21 a 12 che inquadra una netta superiorità dei ragazzi allenati da Mario Pavin malgrado il periodo sia notoriamente il peggiore in assoluto per i nostri ragazzi, costretti a confrontarsi quando spesso nessuno di loro ha nemmeno cominciato l’attività con il Club.

I 48 convocati dallo staff tecnico composto dal Tecnico Regionale Matteo Mazzantini e dai Tecnici di Selezione Andrea Borghetto, Manuel Bergamo, Federico Gasparato e Alberto Bartolini erano divisi in due team, il primo più “sperimentale”, con i ragazzi a giocare assieme per la prima volta, il secondo invece di continuità con il gruppo della stagione passata.

Malgrado l’esordio assoluto, la selezione oro-amaranto impegnata nella prima sfida mette subito le cose in chiaro: prime fasi di studio, ma le gambe dei Dogi sono già a regime imponendo un ritmo su spazi allargati che gli avversari faticano a tenere. Le trincee dei collegiali capitolano al minuto 13, quando l’ottimo Boscain va a marcare di prepotenza ponendo il primo dei tre sigilli personali a referto, con seconda meta al 30′ e terza al 3′ del secondo tempo, prima che Scarpari chiuda la contesa sul 22 a 0 finale a 10′ dalla fine.

La seconda partita ricalca ampiamente il copione della prima, con la maggiore intesa tra i veneti a rendere ulteriormente evidente il gap tra le squadre: finisce 21 a 12, con gli inglesi fortunati nel controllo in area di meta di due calci lunghi al 30′ del primo tempo e al 26′ del secondo, ed i padroni di casa a segno invece con Goldin al 15′, Andrea Bovo al 20′ e Roberto Bovo al 13′ del secondo tempo.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.