Comunicati Stampa

LETTERA DEL PRESIDENTE CRV INNOCENTI AL PRESIDENTE FIR GAVAZZI

Facendosi portavoce delle società del Comitato Regionale Veneto, il Presidente Marzio Innocenti ha scritto ieri sera una lettera all’indirizzo del Presidente della Federazione Alfredo Gavazzi.

“Il contesto di preoccupazione e di incertezza, mentre l’evidenza del dato epidemiologico non lascia spazio a dubbi, calcoli o tentennamenti, richiede scelte difficili ma coraggiose, a tutela di giocatori e Club, nello spirito del Buon Padre di Famiglia”, il pensiero del presidente Innocenti.

 

—————————————-

IL TESTO DELLA LETTERA

 

Silea, (TV)  lì 19 Marzo 2020

 

Al Presidente Federale

Alfredo Gavazzi

Ai Consiglieri Federali

Al Segretario Federale

e, p.c

Ai Presidenti e Delegati Regionali

 

Caro Presidente, Caro Alfredo,

pur capendo l’enorme difficoltà del momento, non posso non scriverTi questa mia per le sollecitazioni, scritte e non, che mi vengono da tutte le Società Venete.

Parlo per quanto riguarda le attività di nostra competenza anche se tutte le Società nella loro richiesta comprendono anche i Campionati Seniores.

Ormai è dal punto di vista medico di tutta evidenza che la sospensione delle attività imposto dalle Autorità nazionali sarà protratto almeno fino a tutto il mese di Aprile.

Pur non essendo personalmente fiducioso che a quell’epoca potremo essere fuori dal problema epidemico che ci sta affliggendo, ci vorranno almeno 2 – 3 settimane di ripresa prima di poter mettere le squadre in campo per eventi agonistici.

In considerazione del numero delle partite da recuperare, francamente impossibile da fronteggiare, le Società e anch’io personalmente, chiediamo una decisione coraggiosa come quella di sospendere i campionati per questa stagione, in modo da poter rispondere ad atleti, tecnici, accompagnatori e genitori.

Mi rendo perfettamente conto delle difficoltà Tue e del Consiglio nell’affrontare questa emergenza cercando di considerare tutte le situazioni in gioco, ma in momenti come questo credo che il buon senso del Padre debba arrivare a prendere decisioni dolorose ma necessarie per il benessere della sua Famiglia.

E’ la sopravvivenza stessa di molte delle nostre Società, in particolare quelle delle categorie minori, che in questo momento è in gioco.

Prego Te e il Consiglio Federale di prendere in seria considerazione questa richiesta.

 

Ti saluto cordialmente.

Il Presidente del CRVeneto

Marzio dr. Innocenti